Un lavoro consigliato....

Area di discussione delle notizie riguardanti la nostra professione
Regole del forum
Una curiosità, una notizia sulla nostra professione.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
xx46it
User Senior
User Senior
Messaggi: 3240
Iscritto il: 13/07/2009, 20:59

Un lavoro consigliato....

Messaggio da leggere da xx46it » 08/12/2015, 19:50

....il nostro viene consigliato.
http://www.theteller.it/2015/06/22/mamm ... nfermiera/

si scrive anche che è una delle poche professioni per cui vale ancora la pena studiare....che ne pensate ? La dicono giusta?
"Ci sono due modi di vivere la vita, uno è come se niente fosse un miracolo, l'altro è come se tutto fosse un miracolo"
Albert Einstein

Avatar utente
picard
User Senior
User Senior
Messaggi: 2598
Iscritto il: 14/07/2009, 17:39

Re: Un lavoro consigliato....

Messaggio da leggere da picard » 08/12/2015, 22:49

xx46it ha scritto:La dicono giusta?
Sull'emigrazione professionale SI, sullo stipendio anche e pure sulla scelta per ripiego di Francesca. I dati alma laurea non sono del tutto attendibili, ma raffigurano comunque quello che è la realtà occupazionale degli infermieri italiani.....
Tornando alla studentessa (Francesca) adesso ella è spinta dall'enfasi di conseguire una laurea e trovare presto un lavoro, ma stai certa, appena si presenterà l'occasione, cercherà di realizzare il suo sogno (fisioterapia) perchè non ha scelto di diventare infermiera. Semplicemente si è trovata per caso in una graduatoria per la quale, probabilmente, non solo non si era impegnata per farne parte ma, con con la quasi certezza, aveva optato come ultima chance.... e (S)fortunatamente ne ha fatto parte
Fino a quando si farà l'inf per ripiego, per il posto fisso al calduccio, mossi dalla spinta motivazionale di stampo missionario, caritatevole, per sentirsi utili, ecc ecc... non andiamo da nessuna parte, restiamo quelli che siamo, semplicemente un lavoro che ha poco a che vedere con ciò che è, e su cosa si basa, una PROFESSIONE.
Nel complesso SI... è abbastanza giusto l'articolo.
Prolisso come al solito, buona notte a tutti... : Wink : : Sailor :



PS
fermo restando che potendo tornare quel giovane ragazzo che ingenuamente studiò per diventare infermiere, comunque sceglierei di fare l'inf e non il ft. Troppo faticato per i miei gusti, a meno che non lo si faccia per modo di dire...... : Smile :
ASSISTENTE CLINICO NON INFERMIERE
Dott. Picard......

Avatar utente
DarioTheFox
User expert
User expert
Messaggi: 785
Iscritto il: 08/04/2011, 21:40

Re: Un lavoro consigliato....

Messaggio da leggere da DarioTheFox » 13/07/2016, 16:32

Sono daccordo, quando raggiungerà gli obiettiv che vuole raggiungere(stabilità e sicurezza) si accorgerà che non le basterà a meno che non abbia maggiori priorità. Questo è quello che è successo anche a me.

Poi per carità la professione non sarebbe nemmeno male se ognuno potesse svilluparla per le proprie inclinazioni, ci sono bravissime infermiere amministrative e coordinatrici e io per esempio che credo di essere bravo (o meno peggio) nella parte pratica, esempio medicazioni, cateteri, urgenze, cose del genere, forse perchè sono uomo e riesco a fare solo una cosa per volta...mentre le donne per natura multitasking e concentrate riescono a gestire molto bene il reparto.

Non mi stupisco che venga consigliata come professione, quello che mi sconvolge è che questa tendenza si basa sulla scarsità della materia lavoro e non sulla riqualificazione in sé.

Già si vedono i primi cali di iscrizione ai test di ammissione, mentre rimangono alti quelli a FKT...

Perchè? Perchè fare fkt è più bello di fare l'infermiere, checche se ne dica, o almeno tutti lo percepiscono così...e visto i miei limiti cognitivi per me riuscire a lavorare pensando ad un paziente alla volta sarebbe paradisiaco piuttosto che sguazzare in quelle bolgie di carne che stanno diventando i reparti...
http://www.dimensioneinfermiere.it/

Il saggio percorre la via che il folle ha scovato

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti