Consiglio...

l'infermiere libero professionista, problemi, suggerimenti, idee e miti
Regole del forum
Importante, è necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Franci3000
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: 23/07/2017, 14:47

Consiglio...

Messaggio da leggere da Franci3000 » 23/07/2017, 14:52

Salve a tutti.
Avrei bisogno di un consiglio in merito alla mia attuale situazione lavorativa: mi sto laureando e sono stato assunto per assistere un ragazzo con totale incapacità motoria e respiratoria -per cui tracheo e ventilatore-. Il contratto che mi hanno fatto risulta però essere da colf e la retribuzione è di neanche 6,70€ lordi l'ora...voi cosa mi consigliate? Sono un po' in dubbio vista la complessità assistenziale del soggetto...
grazie

Avatar utente
zaffo
User
User
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/03/2014, 18:31

Re: Consiglio...

Messaggio da leggere da zaffo » 23/07/2017, 16:04

Rifiuta. Per diversi motivi:
  1. Non sei ancora infermiere quindi nemmeno iscritto al rispettitvo Collegio, commetteresti il reato di esercizio abusivo della professione. Nessuno verrebbe a saperlo dici? Beh, se dovessere succedere qualcosa saranno uccelli per diabetici e non credere la famiglia del ragazzo starà dalla tua parte;
  2. A quella cifra quasi non pagano nemmeno chi raccoglie pomodori;
  3. Vista la complessità assistenziale del caso non ha senso correre rischi sprovvisti di qualsiasi tipo di copertura e soprattutto per quei due spiccioli;
  4. Se ti svendi già ora che non sei ancora laureato un domani che cercherai lavoro che farai?
Ciò detto: rifiuta.

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2060
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Consiglio...

Messaggio da leggere da azbzzz » 23/07/2017, 21:12

Rifiuta. Laureati, fai un concorso, lavora.
Non assumerti responsabilità più grandi della tua consapevolezza. Non dare retta alle cassandre che piangono il lavoro.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti