Apertura ambulatorio infermieristico o studio associato

l'infermiere libero professionista, problemi, suggerimenti, idee e miti
Regole del forum
Importante, è necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
Ginevra
User
User
Messaggi: 352
Iscritto il: 28/12/2011, 15:45

Re: Apertura ambulatorio infermieristico o studio associato

Messaggio da leggere da Ginevra » 26/12/2016, 18:41

mi hai convinta: trasferimento dei miei arzilli nonni in Sicilia. Fanno i signori con due pensioni al minimo. : Wink :

Avatar utente
CitizenT
New User
New User
Messaggi: 93
Iscritto il: 20/12/2016, 14:34
Lavoro e cerco...: Ci salveremo?
O la nostra professione è destinata a consumarsi tra lo stress e il burn out?
Largo alle idee e stop al martirio.

Re: Apertura ambulatorio infermieristico o studio associato

Messaggio da leggere da CitizenT » 02/01/2017, 16:54

Ginevra ha scritto:
franco ha scritto:Ciao

Credo che oggi te la giochi con la professionalità e la serietà e non con il ribassare i prezzi a tutti i costi.
senti Franco, pure io credo molto nella professionalità, nella serietà (rilasciare la ricevuta), appunto per questo io non scendo sotto certi prezzi.
Cazzarola se vengo da te per un prelievo alle ore 7, io alle 7sono da te. Ti facci un buco solo, mi dici che non hai sentito nulla. Ti chiedo 40 euro con la ricevuta, non devi fiatare e mi devi richiamare anche a distanza di un anno. Purtroppo richiamano il 50%. Perchè???
Uno può pensare che sia colpa della crisi economica. Ma come, l'utente mi risparmia 40 euro due volte all'anno e poi si fa visitare dal professorone a 250 euro per 10 minuti di visita?

Il problema, a mio avviso, è che se tu chiedi 40 euro per un prelievo - intendiamoci, se io fossi un anziano con la possibilità di farmelo fare, te li darei in quanto lo vedrei come un investimento sulla qualità di vita - nell'utente medio si scatenano una serie di pensieri volti alla comparazione dei prezzi e dei servizi dati. Il tuo servizio, a quel che leggo, è molto ben strutturato. Ma ci sono tante variabili in gioco: se un pz è esente o ha diritto all'ADI, se ha figli che lo possono accompagnare, se le pensione che percepisce è buona o meno. Come dice Franco, è come per i negozi: si gira fino a che non troviamo quello che fa per noi.
Comunque, non è tempo per le partite iva. Una mia amica alla fine ha mollato perchè, quando hai finito di togliere tutte le spese e le tasse, scopri di guadagnare meno di una badante... Alla faccia della professionalità.
A questo punto me ne vado in acciaieria: un contratto più solido, una paga più alta, meno problemi, meno gratificazione, ma vita più tranquilla.

Luca
Sto come sto,
mi passa poco sotto al mento, non cambio zona,
c'ho un'occasione ma per il momento resto...

cit. Lou x - Come l'occasione (A volte ritorno - 1995)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite