Condivido la mia esperienza: Germania

L'idea di questo forum nasce dal post di Skyes, infermieristica nel mondo.
Regole del forum
Nel mondo l'infermiere lavora con regole simili alle nostre, poi, esperienze, racconti, riferimenti normativi e tanto altro.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
Pulse
New User
New User
Messaggi: 67
Iscritto il: 29/12/2013, 22:36

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da Pulse » 13/09/2014, 11:43

seliava ha scritto:
Pulse ha scritto: Il lavoro, invece, è un po' particolare. Sono in una domiciliare privata, ogni infermiere ha un "tour" e prevalentemente i tour si suddividono in mattutino e serale. Le mansioni che prevalentemente ho eseguito sono igiene del paziente, mobilizzazione, aiuto nell'indossare le calze elastocompressive, somministrazione terapia (prevalentemente per os), medicazioni semplici, cura di eventuali animali (cibo nella rispettiva ciotola, ecc), e "mittagsdienst" (servizio di portata a casa del pranzo).
1. piu o meno quello che mi aspettavo.
2. c'e da dire che per la remunerazione promessa non è poi tanto male ( 1300 ? se ho capito bene sono netti- qui stipendio base va detratto in base dello stato famiglia però: single-sposato-con figli, gli ultimi pagano meno tasse con lo stesso stipendio base vs un single). da valutare con la proporzione reponsabilità/paga -> quello che prende OSS qui? -> carico di lavoro? è difficile paragonare con la domiciliare ma se prendi una casa di riposo con circa 40 alettati da fare in 6 OSS in 3-4 ore...per 1200 euro in Trentino senza notti(altre regioni non saprei)
3. B2 entro dicembre la vedo dura.... in Bocca al lupo! in caso negativo? contratto OSS - licenziamento- pena lavoro nero per 2 anni?

Uhm. Queste domande sono un po' personali, non nel senso che non mi vada di condividerle, ma che non so quanto possano aiutare. Stipendio 1200 euro per ora, netti ovviamente, poi 1500 una volta infermieri. L'OSS (pflegehilfe) prende 1200€. Sempre personalmente parlando, il carico di lavoro è:
- tantissimo come ore di lavoro (ho lavorato anche 65 ore in una settimana, senza extra considerati ecc)
- poco come fatica fisica, si è sempre in auto, e le attività non sono pesanti
- difficile l'integrazione con la lingua, che integrerei nel carico di lavoro, dal momento che tornato a casa devo anche studiare tedesco e seguire il corso per ottenere il B2.

B2 entro dicembre è dura, appunto anche per il fatto che si ha poco tempo. In caso negativo, si continua come pflegehilfe (aiuto nell'assistenza, letteralmente) fino a quando non si è raggiunto il B2 : Thumbup :
Bu.

seed123
New User
New User
Messaggi: 30
Iscritto il: 24/07/2014, 18:56

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da seed123 » 13/09/2014, 12:01

Avetato preso in considerazione l'UK?
Se si', perche' avete preferito la Germania? : Thumbup :

Avatar utente
Pulse
New User
New User
Messaggi: 67
Iscritto il: 29/12/2013, 22:36

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da Pulse » 13/09/2014, 12:29

seed123 ha scritto:Avetato preso in considerazione l'UK?
Se si', perche' avete preferito la Germania? : Thumbup :
Perchè c'è molta più richiesta in Inghilterra che in Germania, quindi molto tempo ancora per trasferirsi verso l'UK, e perchè per quanto riguarda l'inglese ho già un B2 certificato.. Il tedesco, personalmente, non lo so. Andare in Germania mi avrebbe fatto imparare una lingua gratuitamente, a spese dello stato tedesco. Inoltre l'Italia confina con stati la cui lingua è il tedesco : Smile : Pensiero personale eh, poi condivisibile o meno.. : Mr green :
Bu.

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da skyes » 13/09/2014, 19:39

Pulse ha scritto:(...)

Io e la mia ragazza avevamo già due fantastici contratti a tempo indeterminato in due campi specifici della sanità, e con stipendi molto abbondanti. Siamo comunque partiti per l'esperienza di vita, non per il lavoro.. :D
Ma siete proprio due PAZZI SCATENATI!
Bravi, apprezzo le persone così.
Pulse ha scritto:Se proprio vogliamo avere una visione "solo lavoro", beh, consiglio ciò a chi attualmente non ha ricevuto altre offerte di lavoro. Avere un lavoro in Germania non solo farà di certo un minimo di curriculum, ma fa apprendere una nuova lingua (che io, tra l'altro, adoro) e, soprattutto, ti apre la strada al lavoro negli altri stati in cui si parla tedesco(e butta via, avere altra "superficie" in cui fare domanda non è male.. :D )
Ma guarda, guarda...

E dove si parla il tedesco?? Immagine

Fammi indovinare... Immagine

Certo che, state prendendo "il giro alla larga" prima di arrivare al punto. Immagine

seed123
New User
New User
Messaggi: 30
Iscritto il: 24/07/2014, 18:56

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da seed123 » 14/09/2014, 3:01

Io al momento mi accontento dell'UK... in futuro non si sa mai che mi venga voglia di imparare il tedesco anche a me : Sailor :

Avatar utente
Pulse
New User
New User
Messaggi: 67
Iscritto il: 29/12/2013, 22:36

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da Pulse » 14/09/2014, 13:21

skyes ha scritto: E dove si parla il tedesco?? Immagine
Tipo nei cantoni tedeschi della Svizzera? : Bash :

Comunque nessun giro alla larga.. Io ho parlato in questo modo per esporre solo il punto di vista del "solo lavoro".. Vedi, ad esempio, anche i concorsi dell'Italia nordica, dove il tedesco è richiesto al B2. Ma non so cosa farò più avanti personalmente, appunto perchè mi interessa relativamente poco la branchia "lavoro" a me. Siamo una categoria che, in un qualche modo, può ritenersi fortunata, in quanto ha più possibilità di trovare lavoro anche in altri stati (anche prima di partire, talvolta). Perchè non sfruttare questa fortuna?
Bu.

seliava
New User
New User
Messaggi: 29
Iscritto il: 28/05/2013, 1:14

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da seliava » 15/09/2014, 12:33

Pulse ha scritto:...anche i concorsi dell'Italia nordica, dove il tedesco è richiesto al B2...?
Solo in provincia di Bolzano, in Trentino non serve. Friuli mi pare che non chiede....
Sorry, non volevo essere personale, le tasse a "misura famiglia" era informazione per tutti in caso chi non lo sapesse( qui in Italia non c'e) - era piu affermazione che domanda.
Io continuo a cercare un appartamento a Gottingen, con l'aiuto della mia amica. Poi- corso di lingua e ricerca di lavoro. Farò il viaggio "al contrario" se riuscirò. Aspetto i tuoi aggiornamenti e riflessioni professionali, in bocca al lupo per l'esame!
Su Uk penso come te, sono nelle stesse condizioni con la lingua e pensiero, ma in piu ho 2 bimbe : Mr green : mi frenano anche gli prezzi dell'affitto... : Hurted :
: Thanks :
153

Never fail to observe that it is much easier to leave many people dissatisfied than please them.

Kozma Prutkov

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da skyes » 23/09/2014, 16:53

Pulse ha scritto:(...)non so cosa farò più avanti personalmente, appunto perchè mi interessa relativamente poco la branchia "lavoro" a me. Siamo una categoria che, in un qualche modo, può ritenersi fortunata, in quanto ha più possibilità di trovare lavoro anche in altri stati (anche prima di partire, talvolta). Perchè non sfruttare questa fortuna?
Immagine Immagine Immagine

Sono commossa.

Sei uno dei pochi a pensarla come me. Immagine

Zuzu
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 26/09/2014, 18:46
Contatta:

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da Zuzu » 01/10/2014, 18:40

Perché c'è paura. Lasci il noto per l'ignoto anche se sai che fuori è meglio e lo dicono tutti coloro che ci sono.

Avatar utente
Pulse
New User
New User
Messaggi: 67
Iscritto il: 29/12/2013, 22:36

Re: Condivido la mia esperienza: Germania

Messaggio da leggere da Pulse » 03/10/2014, 14:33

Zuzu ha scritto:Perché c'è paura. Lasci il noto per l'ignoto anche se sai che fuori è meglio e lo dicono tutti coloro che ci sono.
Fuori è meglio? I ragazzi infermieri che sono partiti per la Germania con la CS-Select e che hanno frequentato con me il corso preliminare di tedesco online, hanno tutti subìto dei problemi, dovuti a diversa interpretazione del contratto (o, meglio, "particolare" traduzione del contratto da parte dell'agenzia dal tedesco all'italiano) o ad incuranza dell'agenzia stessa nel riferire dati del tipo "i fondi di mobilità europea stanno finendo" o, seguendo, "in tal caso l'azienda ti può proporre di pagarti lei il corso di tedesco di B2 una volta arrivato in Germania, dal prezzo di 1000-2000€, legandoti però a lei per un periodo di tempo che può andare da 1 a 2 anni".
Questi sono i problemi che una decina di infermieri mi hanno riferito. Io personalmente ho avuto una errata traduzione del contratto, quindi arrivato qui mi sono dovuto adattare. Niente di particolare, è la mancata correttezza che fa porre domande.

Ben venga poi la mobilità, l'esempio mio citato è un caso negativo particolare. So di infermieri in UK che hanno uno stipendio molto alto, trattati molto bene, e con pochi - se non nessuno - problemi di come quelli da me citati..

Fuori è diverso.. Hai tanti pro e tanti contro. Il peso che dai a questi dati ti fa definire se è meglio o peggio, a parer mio..
Bu.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite