"Riforma" dell'Infermieristica

L'idea di questo forum nasce dal post di Skyes, infermieristica nel mondo.
Regole del forum
Nel mondo l'infermiere lavora con regole simili alle nostre, poi, esperienze, racconti, riferimenti normativi e tanto altro.
Condividi la tua discussione preferita.
Dasvidania
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/10/2016, 11:02

"Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Dasvidania » 02/02/2017, 9:49

Buongiorno colleghi e colleghe.
Sono un'infermiera laureata da circa 2 anni e vorrei condividere con voi (per confrontarmi) una riflessione. Premetto di aver sperimentato da professionista 3-4 realtà (alcune in modo meno continuativo), oltre quelle sperimentate nei tirocini curricolari. Ho iniziato il corso di Laurea con tanto interesse per la fisiologia e patologia del corpo umano, ma attualmente sono un po' delusa. Delusa per la scarsa considerazione della professione, oltre che per le attuali condizioni di lavoro. Rifletto spesso su cosa non vada, in particolare confronto l'Infermieristica con altre professioni sanitarie: uno dei problemi (opinione esclusivamente personale e su cui vorrei un confronto) mi pare il fatto di non avere assolutamente un ruolo definito, persino il profilo professionale ci definisce con una sorta di tautologia. Siamo indispensabili, eppure nessuno sa dire cosa facciamo esattamente. Posso avere occhio clinico e notare problemi clinici o assistenziali ma, eccetto pochi ambiti, devo sempre rivolgermi ad un altro professionista (dietista, fisioterapista...non intendo qui parlare del medico, invece). Ho dunque iniziato a vaneggiare a proposito di una sorta di riforma delle professioni sanitarie, che opti per formare professionisti con un background generico come quello infermieristico (se non erro, ad esempio, che le ostetriche somministrano terapie e posizionano cvp) e che poi permetta loro di specializzarsi in un ambito: fisioterapia, ostetricia, logopedia, dietistica, ecc. Si tratta fi mie personali riflessioni, causate dal percepirmi spesso come un mero esecutore, competente es utile soprattutto in tecniche pratiche. Idea molto lontana dalle mie iniziali aspettative. Ringrazio chi vorrà discutere in maniera costruttiva.
Buona giornata,
D.

Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 2886
Iscritto il: 27/07/2009, 16:56
Lavoro e cerco...: Aspirante Infermiere Forense, per sbattere sotto il naso le leggi a chi fa conto sull'ignoranza della categoria per approfittarsene e fare il bello e cattivo tempo utilizzando professionisti laureati come camerieri e factotum.

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Dearg-Due » 02/02/2017, 10:03

Sono assolutissimamente d'accordo con te.
Senza nemmeno affaticarsi tanto, basterebbe copiare, e volendo migliorare, i modelli più efficienti e professionalmente gratificanti dei paesi più avanzati del nostro.
Ma i buffoni che abbiamo in parlamento se ne fregano.
E prima di riorganizzare le figure professionali e le loro attribuzioni e carriere, dovrebbe essere ripensato e riorganizzato il sistema sanitario italiano e i suoi modelli operativi.
Una cosa che la lobby medica non vuole, e i politici sono dalla loro parte.
Disarmante... disarmante e sconcertante accorgersi di quanto colei che consideravi unica era in realtà una povera psicopatica patetica e sfigata.

Decatron
User
User
Messaggi: 455
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Decatron » 02/02/2017, 13:33

Effettivamente io ancora non ho capito qual è il ruolo dell'infermiere.
Dato che la massima autonomia è spostare il cuscino al paziente se non respira correttamente. Poi per tutto il resto bisogna rivolgersi al Dirigente Medico, ma questo potevo farlo anche senza una laurea.
Uno potrebbe dire che siamo educatori sanitari.
Ma il punto è che mi hanno fatto perdere metà percorso a imparare a memoria il profilo professionale dell'infermiere, e poi quando mi chiedono un consulto sanitario io stesso devo andare a cercare su google..
Come dico sempre, l'unica soluzione per far diventare realmente un professionista sanitario l'infermiere sono specializzazioni reali e concrete.
Purtroppo la maggior parte degli infermieri, molti anche qui sul forum, sono intimoriti dalla figura dell'infermiere specialistica clinico, convinti che sia un male alla loro stabilità tra il giro letti e lo stipendio.
A parte emigrare, non vedo soluzioni qui in Italia. : WallBash :

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5396
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da franco » 03/02/2017, 17:24

Troppo empatici e poco pratici.
Troppo tempo passato a raccontarci che siamo bravi e poco a chiedere ai pazienti cosa ne pensano.
Troppo bravi a sapere cosa non fare, o ancora meglio su cosa devono fare gli altri. Ma poi facciamo uguale.

Tante le cose, puntare alla luna è bello... Sporcarsi le mani a costruire il razzo meno.
: Mr green :
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2060
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da azbzzz » 08/02/2017, 8:44

Si sta troppo bene per cambiare.
Quello scritto al primo post è solo una piccolissima nicchia di infermieri a pensarlo.
Non si cambia per metà perché conviene alle aziende e per l'altra metà perché non converrebbe alla stragrande maggioranza degli infermieri.
Io stesso vedo ingiusto, irresponsabile e autolesionistico il "noisiamopronti" e le nuove competenze.
Se tu prendi mille infermieri 900 ti diranno convinti che l'infermiere deve fare i letti per valutare la persona è quello che mi dispiace tantissimo è che te lo direbbero convinti anche i neolaureati e nessuno se ne vergognerebbe. Dei cento rimasti 90 lo metterebbero in dubbio solo in privato ma farebbero i letti pur di non creare conflittualità in un bellissimo posticino di lavoro.
L'infermiere in nessun caso ha mai potere decisionale neppure a Bologna.

Dasvidania
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/10/2016, 11:02

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Dasvidania » 08/02/2017, 14:05

Infatti mi chiedo se abbia compiuto la scelta sbagliata, 5 anni fa.....

nursestar
User
User
Messaggi: 112
Iscritto il: 04/12/2016, 16:19

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da nursestar » 09/02/2017, 13:18

Ragazzi io credo credo che la situazione attuale (giovani colleghi neo laureati desiderosi di maggiori competenze) sia dovuta essenzialmente a due ordini di motivi
1: manca nel nostro Paese un'attivitá di indirizzo nelle scuole, per cui molti non hanno ben chiaro la natura dei rispettivi corsi di laurea e i relativi sbocchi occupazionali
2: chi invece ne ha consapevolezza e non riesce a raggiungere il proprio obiettivo dalla porta principale poi tenta dalla finestra (il tipico essmpio di chi non passa il test in medicina e ripiega sual altre prof sanitarie). Molti miei ex compagni di corso rientrano in questa categoria.
Io mi ritengo fortunato perchè vengo da una famiglia di infermieri, sapevo esattamente cose sarei andato a fare, quali sarebbero stati i miei compiti e quanto sarebbero stati retribuiti. Non avevo alcuna voglia di studiare 11-12 anni per fare medicina e ho scelto infermieristica in piena consapevolezza. Capita ovviamente anchr a me di sentirmi mero esecutore, come penso succeda anche a chi lavora in fabbrica, ai segretari etc.
La verità è che con il sistema formativo italiano è impossibile anche solo pensare di cambiare le cose. Lo Stato non ha interesse a creare un piccolo medico pagandolo quasi allo stesso modo di un normale medico (immaginando che un infermiere specialista debba essere pagato di più) L unica alternativa che mi viene in mente è eliminare tutti i corsi di laurea delle prof sanitarie e crearne uno a cui aggiungere moduli di specializzazione e superspecializzazione (sempre a numero chiuso) per differenziare le varie professioni. Cosi facendo peró non si risolverebbe il problema di chi vede frustrate le proprie ambizioni fallendo ai test. L unica solizione che mi sento di suggerire alla collega per evitare una vita di frustrazioni è cambiare corso di laurea.

Dasvidania
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/10/2016, 11:02

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Dasvidania » 09/02/2017, 13:25

Grazie per la tua risposta:) In realtà sono già laureata da due anni ^.^'' Anche io ho parecchi infermieri in famiglia (ho conseguito la laurea covinta di riprendere poi gli studi, cosa che ho fatto), devo dire però che le nozioni di cui ti riempiono durante le lezioni universitarie sono ancora più fuorvianti e causa di illusione, a mio parere. Guardando all'autonomia delle altre professioni sanitarie, però, non posso non rosicare... c'è un abisso! Ecco che quindi l'unica soluzione mi appare quella scritta nel promo post, su cui sembri concordare anche tu.. ma
non mi faccio illusioni in proposito ;) ciao!!

pino100
New User
New User
Messaggi: 68
Iscritto il: 11/01/2016, 10:05

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da pino100 » 09/02/2017, 18:57

LA prima riforma da fare è cambiare assolutamente nome.... "infermiere" sa troppo di sfigato....!!!

https://www.nursetimes.org/2017/02/piov ... nia/30016/
in sintesi nel link:
Mettetevi seduti e reggetevi forte, perché… dopo l’infermiere ‘becchino’ di Urbino (VEDI), l’infermiere ‘vigile urbano’ di Bologna (VEDI), l’infermiere ‘Collaboratore di sala’ di Foggia (VEDI), l’infermiere ‘con mansione promiscua’ di Milano (VEDI) e l’infermiere ‘manutentore’ di Sassari (VEDI), è finalmente arrivata una nuova ‘competenza avanzata’, in grado di dare nuovo lustro al martoriato nome della nostra categoria: l’infermiera “dama di compagnia” di Milano!

Dasvidania
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/10/2016, 11:02

Re: "Riforma" dell'Infermieristica

Messaggio da leggere da Dasvidania » 09/02/2017, 21:54

Grottesco...e al tempo stesso terrificante!
Grazie Pino per aver condiviso questa chicca!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite