Regioni: dalle linee guida alle linee di indirizzo? aspetti legali

Il forum dedicato alle tecniche, visto che possono essere inserite foto, chiedete l'autorizzazione del paziente e spiegate il caso per bene.
Regole del forum
Nel forum possono essere postate foto dettagliate se e solo se autorizzate dal paziente.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6026
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Regioni: dalle linee guida alle linee di indirizzo? aspetti legali

Messaggio da leggere da franco »

Le linee guida prima della legge Gelli erano prevalentemente realizzate dalle regioni.
Il motivo è che avevano la forza scientifica ed economica per realizzarle.
Le linee guida avevano poi una funzione di indirizzare il professionista e le organizzazioni sanitarie della regione.

La regione Emilia-Romagna ha fatto un bellissimo documento pubblicato in allegato al BUR E-R https://bur.regione.emilia-romagna.it/d ... 6d920a7c0a

Il BUR inizia:
DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE CURA DELLA PERSONA, SALUTE E WELFARE 20 GENNAIO 2021, N. 801
Linee di indirizzo tecnico agli enti del Servizio sanitario regionale in materia di buona pratica degli accessi vascolari - Provvedimenti in ordine alla propria determinazione n. 7166/2020

IL DIRETTORE GENERALE

Visto l'art. 2 del D. Lgs. 502/1992, così come successivamente integrato e modificato, che prevede, al comma 2, che spettano alle Regioni la determinazione dei principi sull'organizzazione dei servizi e sull'attività destinata alla tutela della salute delle Aziende Sanitarie, nonché le attività di indirizzo tecnico, promozione e supporto nei confronti delle medesime;


Poi finisce così:

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per le motivazioni nelle premesse indicate, qui integralmente richiamate

1. di approvare il documento di indirizzo tecnico agli Enti del Servizio Sanitario Regionale inerente la buona pratica degli accessi vascolari in allegato al presente provvedimento, del quale forma parte integrante;

2. di stabilire che gli enti di cui al precedente punto 1. adottino entro il 30/6/2021 uno specifico provvedimento di implementazione dei contenuti del documento di indirizzo che con il presente provvedimento si approva;

3. di annullare la propria precedente determinazione n. 7166 del 28/4/2020;

4. di dare atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

5. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (B.U.R.E.R.T.).


Quindi da un punto di vista legale, l'obbligo è solo degli enti di implementale il documento, ma poi c'è di conseguenza un obbligo dei professionisti.

L'obbligo per i professionisti calato dall'alto è una sconfitta per la cultura scientifica professionale che senza questi interventi non avrebbe modo di avere una condivisione del sapere?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti